salta al contenuto

Messa alla Prova

Messa alla prova Istituto che prevede lo svolgimento di un programma di trattamento che ha come attività obbligatorie:

  • l’esecuzione del lavoro di pubblica utilità, consistente in una prestazione gratuita in favore della collettività con Enti convenzionati con l’Ufficio Giudiziario; 
  • l’attuazione di condotte riparative, volte ad eliminare le conseguenze dannose o pericolose derivanti dal reato;
  • il risarcimento del danno cagionato e, ove possibile, l’attività di mediazione con la vittima del reato. oltre, se del caso, l’osservanza di una serie di obblighi relativi alla dimora, alla libertà di movimento e al divieto di frequentare determinati locali, oltre a quelli essenziali al reinserimento dell’imputato e relativi ai rapporti con l’ufficio di esecuzione penale esterna e con eventuali strutture sanitarie specialistiche. Il procedimento penale rimane sospeso per tutta la durata di svolgimento del programma. Il programma è redatto dall’UEPE (Ufficio Esecuzione Penale Esterna) competente per territorio Per accedere alla misura, è indispensabile che l’imputato richieda all’ufficio di esecuzione penale esterna competente, il rilascio di un programma di trattamento da allegare alla domanda di sospensione del processo e ammissione alla prova. Qualora l’ufficio non sia in grado di predisporre il programma immediatamente, rilascerà un’attestazione, per il giudice, da cui risulta che la domanda di rilascio del programma è stata presentata.
  • La messa alla prova decorre dal momento della sottoscrizione del relativo verbale (cd. verbale di sottoposizione) da parte dell'imputato presso l’UEPE. Nella fase di esecuzione, l’UEPE relaziona periodicamente l’Autorità Giudiziaria sull’andamento del programma, il giudice può disporre eventuali modifiche e, se necessario, i provvedimenti di revoca, in caso di grave inosservanza delle prescrizioni o di commissione di nuovi reati non colposi;
  • al termine del periodo fissato, valuta in udienza l’esito della prova e, in caso positivo, dichiara l’estinzione del reato.
  • UEPE DI TERNI – VIA BRAMANTE N° 43 TERNI – TEL 0744/469059-60-61- E-MAIL uepe.terni@giustizia.it; PEC: uepe.terni@giustiziacert.it Allegare: domanda UEPE. elenco enti convenzionati