salta al contenuto

08/04/2014 — Circolare 3 aprile 2014 art. 2 dlvo 39-2014

Visto il decreto legislativo n. 39 del 4 marzo 2014
si comunica quanto segue.
Il Ministero della Giustizia ha emanato 3 circolari esplicative dell’art. 2 del decreto legislativo n. 39 del 2014 in materia di lotta contro l’abuso e lo sfruttamento sessuale dei minori e la pornografia minorile, che si allegano, con il fac-simile del modello di richiesta.
Nella prima circolare si specifica che l’obbligo del certificato del casellario ai sensi dell’art 25 bis DPR 313/2002 - T.U. sul casellario – sorge soltanto ove il soggetto che intenda avvalersi dell’opera di terzi si appresti alla stipula di un contratto di lavoro; l’obbligo non sorge ove si avvalga di forme di collaborazione che non si strutturino all’interno di un definito rapporto di lavoro.
Nella seconda circolare si prevede la possibilità di ricorrere all’acquisizione di una dichiarazione del lavoratore sostitutiva di certificazione, nell’attesa del rilascio del certificato previsto dall’art. 25 bis DPR 313/2002 - T.U. sul casellario –.
Nella terza circolare si specifica che l’obbligo a carico del datore di lavoro sorge al momento in cui inizia il rapporto, senza necessità di reiterare la richiesta di certificato ogni sei mesi. Peraltro, la norma non contiene alcuna previsione di retroattività e, quindi, non si riferisce a rapporti di lavoro conclusi in epoca anteriore all’entrata in vigore della norma stessa.

Per il rilascio del certificato di cui all’art. 25 bis DPR 313/2002 - T.U. sul casellario – occorrono:
una marca di € 16,00
una marca di € 3,54
copia del documento di riconoscimento

Allegati

News