Tutti noi conosciamo il Telepass, il dispositivo di Autostrade per L’italia che ci consente di attraversare i caselli autostradali senza dover pagare al momento del passaggio, ma se lo usiamo poco, come facciamo a capire se il telepass è attivo?

Non avendo luci, segnali o altre indicazioni sul suo stato e sulla sua batteria, se usiamo di rado il nostro telepass, potrebbe sorgerci il dubbio che questo sia ancora in funziona e prima di rischiare di rimanere bloccati durante il nostro viaggio, vi spieghiamo come verificare se il vostro telepass è ancora attivo e nel caso fosse scarico quali sono le procedure da eseguire per ricaricarlo.

Il telepass potrebbe anche essere attivo ma magari avete sbagliato a digitare la vostra targa, o avete ancora inserito una targa vecchia, un problema che accomuna molti possessori che lo scoprono solo davanti alla sbarra.

Come fare a controllare se il contratto del telepass è attivo?

Controllare il contratto del vostro telepass è sicuramente facile, la tecnologia in questo caso ci avvantaggia, come per controllare l’rca del nostro veicolo online, tutto molto semplice ma sicuramente se usiamo poco il telepass la nostra mente è portata a pensare che questo sia sempre attivo e funzionante.

Per controllare lo stato del contratto del telepass, è possibile seguire i seguenti passaggi:

  1. Accedere all’area riservata del sito web del Telepass, utilizzando le proprie credenziali di accesso (username e password) o tramite l’app Telepass.
  2. Una volta effettuato l’accesso, verificare la sezione “I miei contratti” o “I miei servizi” (a seconda dell’interfaccia utilizzata) per visualizzare l’elenco dei servizi attivi.
  3. Nell’elenco dei servizi attivi, cercare il Telepass e verificare se è stato segnalato come attivo o se è presente qualche informazione aggiuntiva sulla scadenza del contratto.
  4. In alternativa, è possibile contattare il servizio clienti del Telepass, utilizzando i numeri di telefono o gli altri contatti forniti sul sito web o sull’app, e chiedere informazioni sullo stato del proprio contratto.

Se il vostro contratto risulta scaduto, bloccato o ci sono problematiche è possibile che quando passate sotto la sbarra il vostro dispositivo non funzioni correttamente, facendovi pensare che sia scarico o non attivo.

Quanto dura la batteria di un Telepass?

La batteria del vostro telepass ovviamente non ha una durata illimitata, normalmente viene consigliata la sostituzione del dispositivo ogni 4 anni, per essere sicuri che il vostro telepass sia attivo quando passate sotto la sbarra e non scarico, evitandovi cosi tutte le problematiche che possono intercorrere dal rimanere bloccati sotto la sbarra.

Come tutti i dispositivi controllati da una batteria, anche la batteria del telepass ha una durata condizionata all’utilizzo, alla posizione e alle temperature alla quale è sottoposta, quindi le indicazioni di durata che trovate in questo articolo sono delle stime fatte su un normale e corretto utilizzo, ovviamente la batteria del vostro telepass può durare di più o di meno rispetto alle indicazioni fornite, ma potrebbero essere dei casi anomali.

Come capire se il telepass è scarico?

Se la batteria del telepass si sta scaricando, quanto passate nel casello autostradale, all’uscita non sentirete un singolo suono ma due o tre, che sta a significare di porre attenzione allo stato della batteria, se sentite 2/3 bip all’uscita della sbarra, è il segnare che il vostro dispositivo presumibilmente vi sta per abbandonare e dovrete cosi contattare l’assistenza per farvi cambiare il dispositivo.

Per capire se il telepass è scarico, una volta passati sotto la sbarra non sentirete nessun suono emesso dal dispositivo, il tag passivo del dispositivo dovrebbe funzionare comunque ma è sicuramente molto scomodo passare e non sentire il classico bip del telepass al passaggio.

Quando arriva il Telepass è già attivo?

Tutti i dispositivi telepass arrivano a casa vostra già attivi e non dovrete fare altro se non montarli con il comodo adesivo che ormai tutti conosciamo, solamente il telepass pay per use se viene acquistato in tabaccheria deve essere correttamente attivato tramite NFC (Se vi serve esiste questa comoda guida per la sua corretta attivazione)

Quindi tutti i dispositivi telepass una volta arrivati nella vostra abitazione sono già attivi e utilizzabili perchè configurati con la targa che avete fornito alla registrazione e acquisto del dispositivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *